I settori economici

I settori economici sono sottoinsiemi del sistema economico. Ogni settore economico è caratterizzato da imprese e attività economiche accomunate da una medesima caratteristica. Per prassi si suddivide il sistema economico in settore primario, settore secondario e settore terziario.

Esempio. Nel settore primario sono comprese le attività agricole ed estrattive, nel settore secondario le industrie e nel settore terziario i servizi.

Quali sono i principali settori economici

I principali settori economici sono i seguenti:

  • Il settore primario. Si dice "primario" in quanto comprende tutte quelle attività economiche che solitamente si presentano per prime nella storia economica e hanno primaria importanza per soddisfare i bisogni umani. Ad esempio, l'agricoltura, l'allevamento, ecc.
  • Il settore secondario. E' detto "secondario" in quanto raggruppa le attività industriali che, in genere, si presentano soltanto in una fase avanzata della storia economica. Ad esempio, nella storia umana la Rivoluzione Industriale accadde nel XVII secolo dopo Cristo dopo 6-7 millenni dalla nascita dell'agricoltura.
  • Il settore terziario. E' chiamato "terziario" in relazione ai precedenti settori economici (primario e secondario). Tuttavia, non è detto che si presenti sempre dopo il secondario. A volte lo anticipa. Il settore terziario è molto ampio e comprende attività economiche molto diverse tra loro, come il commercio, le attività bancarie, i trasporti, le assicurazioni, la ricerca ecc.

i settori economici nella storia economica

La differenza tra il terziario nei paesi arretrati e sviluppati. Molte economie arretrate sono caratterizzate dalla presenza sia del settore primario che del terziario , detto terziario arretrato, pur in assenza di industrie (settore secondario). Il terziario normale e il terziario avanzato caratterizzano, invece, le economie più avanzate tecnologicamente.

Il settore primario

Il settore primario è il primo dei settori economici a presentarsi nel corso della storia. Nel settore primario sono comprese attività fondamentali, di primaria importanza per la vita umana, quali l'agricoltura e l'allevamento.

Perché si chiama primario? L'agricoltura e l'allevamento sono le prime attività produttive dell'uomo. L'agricoltura nacque circa 6-7 mila anni e l'allevamento circa 5-6 mila anni fa.

Nel settore primario sono comprese le seguenti attività:

  • Agricoltura. L'agricoltura è una tipologia di produzione che consiste nella coltivazione e nella lavorazione della terra al fine ultimo di produrre beni agricoli alimentari.
  • Pesca. La pesca comprende tutte le attività ittiche di raccolta del prodotto ittico. Può essere svolta sia in acqua salata che in acqua dolce.
  • Allevamento. L'allevamento comprende tutte quelle attività di cura e mantenimento di una quantità di animali al fine ultimo di ricavarne carne, pelli o prodotti alimentari derivati come uova, latte, ecc.
  • Attività estrattiva. L'estrazione dei minerali è un'altra attività storica del settore primario. Quest'attività comparve nella storia con la lavorazione dei metalli, del rame, del bronzo, del ferro e successivamente oro e argento. Oggi il settore estrattivo include anche altre attività di estrazione più moderne come, ad esempio, l'estrazione di risorse naturali energetiche (petrolio, carbone, gas).
  • Arboricoltura. L'arboricoltura consente lo sfruttamento delle risorse naturali vegetali per ricavarne prodotti per fini non alimentari come legname o altro materiale da costruzione. Anche l'alboricoltura è tra le prime attività produttive a comparire nel corso della storia.

Il settore primario ha un peso variabile sull'economia complessiva di un paese.

Nei paesi più arretrati e nelle economie antiche il settore primario ha un peso percentuale molto elevato poiché domina su tutte le altre attività economiche.

il primario nelle società antiche

Il peso e l'importanza economica del settore primario inizia a scendere con l'avanzare del progresso tecnologico.

Esempio. Il settore primario pesa molto poco in termini percentuali sull'economia dei paesi più avanzati.

Ciò nonostante è errato pensare che il settore primario non sia oggi più importante che in passato. Nel settore primario sono comprese molte risorse naturali, in particolare le risorse energetiche, considerate come risorse strategiche.

Nota. Molte guerre della storia sono state combattute soltanto per ottenere o difendere il controllo delle risorse naturali del settore primario.

Il settore secondario

Il settore secondario è uno dei settori economici del sistema economico. Il settore secondario è composto dalle attività di trasformazione e dall'industria.

Perché si chiama secondario? Viene detto "secondario" in quanto nel corso della storia si presenta sempre dopo il settore primario.

Il settore secondario è composto dalle seguenti attività:

  • Industria. Nell'industria sono comprese tutte le attività di trasformazione delle risorse e delle materie prime. A sua volta l'industria è composta in vari sottosettori. Le principali industrie di un'economia moderna sono l'industria metalmeccanica, l'industria agroalimentare, l'industria chimica, l'industria metallurgica, l'industria tessile, l'industria elettronica ecc.
  • Edilizia. Fanno parte del settore secondario anche l'edilizia e le attività di costruzione degli edifici, civili o industriali, e delle infrastrutture pubbliche (strade, ponti, ferrovie, ecc. ).

Nella storia economica il peso del settore economico è variabile. Nelle economie antiche il peso dell'industria era minimo.

L'industria comparve soltanto nel XVII secolo grazie alla scoperta della macchina a vapore e di un contesto storico-economico favorevole ( Rivoluzione industriale ).

i settori economici nella rivoluzione industriale

Nello stadio industriale dello sviluppo economico il peso del settore secondario domina sul resto dell'economia ed è correlato positivamente con il progresso.

Successivamente, in una fase post industriale ( economia avanzata ), il peso del settore secondario tende a diminuire per effetto della terziarizzazione delle economie.

Il settore terziario

Il settore terziario è il settore economico che comprende le prestazioni di servizi. Appartengono al terziario il commercio, i trasporti, i servizi bancari e assicurativi, i servizi informatici, ecc.

Perché si chiama terziario? E' detto terziario perché è dopo il primario e il secondario nella storia economica dei paesi occidentali. In realtà, non è così. Ad esempio, nei paesi in via di sviluppo il terziario nasce dopo il primario e prima del secondario.

Il settore terziario è uno dei settori economici predominanti nelle economie più avanzate.

i settori economici in un paese sviluppato nella fase post-industriale

Nel corso dello sviluppo economico il peso del terziario tende a crescere nelle economie post-industriali.

Il terziario è considerato il terzo stadio dello sviluppo economico. Si presenta quando il settore secondario entra in una fase di maturità.

Tuttavia, in alcuni paesi non industrializzati il peso del terziario è molto alto anche in assenza di settore secondario come conseguenza del terziario arretrato.

i settori economici nei paesi arretrati

Perché anche nei paesi arretrati il terziario è alto? Tutto dipende dalla qualità del terziario. E' un terziario diverso da quello dei paesi sviluppati.

La differenza tra terziario arretrato, normale e avanzato

Il terziario è composto da attività a basso, medio e alto valore aggiunto, è opportuno distinguere il terziario nelle seguenti tipologie:

  • Il terziario arretrato. Il terziario arretrato è composto da attività a basso valore aggiunto.

    Esempio. Il commercio al dettaglio, la vendita ambulante, assistenza agli anziani, ecc.

  • Il terziario tradizionale. Il terziario tradizionale è composto dalle attività di servizio tradizionali a medio valore aggiunto.

    Esempio. I trasporti, l'attività bancaria, leassicurazioni, le consulenze, le telecomunicazioni, il turismo, ecc. Il settore terziario tradizionale caratterizza gran parte del terziario nei paesi industrializzati.

  • Il terziario avanzato. Il terziario avanzato è composto da attività ad elevato valore aggiunto.

    Esempio. La ricerca scientifica e tecnologica, i servizi informatici e telematici, l'elaborazione dati, ecc.

Il terziario arretrato

Il terziario arretrato è un sottoinsieme del settore economico terziario. Nel terziario arretrato sono incluse tutte le attività economiche che erogano servizi a basso contenuto tecnologico e basso valore aggiunto.

Sono forme di terziario arretrato il commercio ambulante, i servizi domestici, le piccole botteghe, ecc.

un esempio di terziario arretrato

Il settore terziario arretrato caratterizza le economie urbane dei paesi meno sviluppati. In questi paesi è quasi del tutto assente il settore secondario industriale.

La popolazione è occupata nell'agricoltura di sussistenza oppure svolge attività di servizio in una grande città, senza nessuna qualifica o specializzazione.

Esempio. L'agricoltura è inefficiente non offre sbocchi lavorativi per tutti. Gran parte della popolazione migra nelle grandi città e nelle aree urbane. Le persone non possono dedicarsi in città alla tradizionale attività agricola ed essendo assente l'industria nel paese, sbarcano il lunario impiegandosi in forme di commercio ambulante.

Il terziario arretrato è presente anche nelle economie più avanzate ma ha un minore peso percentuale rispetto all'insieme del settore terziario.

Altra forma di terziario arretrato sono i servizi domestici e quelli di assistenza agli anziani, questi ultimi sono particolarmente diffusi anche nelle economie più avanzate.

Il terziario avanzato

Il terziario avanzato è la parte del settore del terziario che comprende le imprese di servizio ad elevato fattore tecnologico.

esempi di terziario avanzato

Sono classificate nel settore terziario avanzato le imprese operanti nei seguenti settori:

  • Ricerca e formazione, . La ricerca è l'attività finalizzata ad espandere la conoscenza scientifica e tecnologica dell'uomo.
  • Informatica. L'informatica è il settore dei servizi specializzato nell'elaborazione dei dati mediante elaboratori elettronici ( computer ).
  • Telematica. La telematica è il settore delle telecomunicazioni specializzato nella trasmissione dei dati a distanza mediante reti e dispositivi informatici.

Queste attività economiche sono separate dalle altre del terziario perché sono caratterizzate da un livello avanzato di know-how scientifico e tecnologico.

Il terziario avanzato è spesso considerato il quarto settore economico dopo il settore primario, il settore secondario e lo stesso settore terziario.

i settori economici con il quaternario

Per questa ragione è conosciuto anche come settore quaternario.

La presenza del quaternario caratterizza esclusivamente i settori economici dei paesi sviluppati nella fase post-industriale. Non è presente nei paesi arretrati.




Non hai risolto il tuo problema? Scrivi una domanda